In questa dinamo, l’indotto è costituito da un anello (di Pacinotti) “abbracciato” da due archi metallici di ferro che compongono l’induttore e vengono detti “pezzi polari o mascelle”. L’anello porta un avvolgimento in rame continuo, con gruppi di spire, ed il punto di unione di due gruppi porta un filo radiale che piegandosi ad angolo retto, termina con una laminetta; l’insieme delle laminette disposte assialmente costituisce un cilindro a sezioni isolate (collettore); durante la rotazione  vi si posano le spazzole che “raccolgono” la corrente generata.